I sintomi della varicella

A causa del prurito la varicella è solitamente piuttosto fastidiosa, ma generalmente non pericolosa o letale.

Vostro figlio ha probabilmente contratto la varicella se presenta i seguenti sintomi:

-   Fase uno: leggera febbre accompagnata naso colante e tosse
-   Fase due: comparsa di un esantema formato da piccole vescicole su cuoio capelluto, viso e tronco
-   Fase tre: le vescicole formano una crosticina che successivamente cade

Le vescicole tipiche della varicella si formano in ondate consecutive. Quando le prime vescicole iniziano a seccarsi, possono comparirne delle nuove.

Non somministrate assolutamente a vostro figlio l’aspirina in caso di varicella allo scopo di attenuare i dolori o abbassare la febbre. La somministrazione dell’aspirina può essere responsabile della sindrome di Reyein che può causare tra l’altro insufficienza epatica e avere addirittura conseguenze letali.

L’infezione della varicella ha solitamente un decorso privo di complicazioni. Ci sono tuttavia una serie di rischi. Vi consigliamo di consultare il vostro medico se vostro figlio presenta uno dei seguenti sintomi:

-    ha febbre superiore a 39 °C  da più di 4 giorni
-    soffre di forte tosse o disturbi respiratori
-    presenta una zona con un esantema da cui fuoriesce un liquido purulento (denso e colorato) oppure l’esantema diventa rosso, caldo, scalfito o gonfio
-    ha una forte emicrania
-    è insolitamente sonnolento oppure fa fatica a svegliarsi
-    non riesce a vedere bene nonostante la luce piena
-    ha difficoltà a camminare 
-    appare disorientato
-    sembra essere molto malato oppure vomita
-    ha il collo rigido  

 

Trattate la varicella di vostro figlio al più presto con PoxClin CoolMousse - allevia il prurito e aiuta a prevenire la formazione di cicatrici!