Varicella

 

La varicella inizia a manifestarsi con sintomi simili a quelli di un raffreddamento o di un’influenza, con un aumento della temperatura, febbre, malessere, debolezza e stanchezza.  Nel giro di breve tempo (di norma entro 24 ore) compare l’esantema tipico della varicella (vescicole, effetto a cielo stellato).


La varicella è una malattia comune ed estremamente contagiosa. È causata da un virus (il virus della Varicella-Zoster appartenente allo stesso gruppo dei virus dell’herpes) e viene trasmessa prevalentemente per via aerea (infezione attraverso le goccioline). Solitamente la varicella viene contratta durante l’infanzia. La trasmissione del virus avviene per via aerea attraverso la tosse o gli starnuti oppure talvolta attraverso il contatto con il liquido che si trova all’interno delle vescicole tipiche della varicella. Più del 90% di tutti casi di varicella colpisce bambini di età inferiore a 12 anni. Dopo un’infezione si ottiene di norma l’immunità a vita contro la varicella.

Dopo essere entrati in contatto con il virus, ci vogliono circa 2 settimane fino alla comparsa dei primi sintomi. La varicella inizia con una leggera febbre ed è caratterizzata da un esantema accompagnato da prurito e piccole vescicole che si diffondono su tutto il corpo. Nel giro di alcuni giorni le vescicole formano una crosticina che poi cade. Con grande probabilità il primo esantema e le vescicole compaiono sul torso e sul viso per poi diffondersi su tutto il corpo. Talvolta le vescicole possono comparire addirittura all’interno delle orecchie, della bocca e sulle palpebre. Le vescicole tipiche della varicella si formano in ondate consecutive. Quando le prime vescicole iniziano a formare una crosticina, possono comparirne delle nuove. Sebbene i sintomi possano essere osservati solo per alcuni giorni, ci vogliono circa 10 - 14 giorni affinché tutte le vescicole si saranno seccate e saranno cadute e vostro figlio non sarà più contagioso. Grattare le vescicole può lasciare cicatrici che resteranno visibili a vita. Le cicatrici sono causate da infezioni batteriche dovute al grattamento delle ferite.


Generalmente la varicella ha un decorso privo di complicazioni, anche se il prurito ad essa associato è molto fastidioso. Tantissimi bambini contraggono la varicella e il modo migliore per dal loro sollievo è quello di tenerli tranquilli fino alla scomparsa della malattia (come ad esempio in caso di un raffreddamento o un’influenza). Negli adulti la malattia ha generalmente un decorso più marcato e la varicella può avere complicazioni come ad esempio una polmonite. Se siete adulti e credete di aver contratto la varicella, è necessario consultare il medico di famiglia.

Trattate la varicella di vostro figlio al più presto con PoxClin® Coolmousse - allevia il prurito e aiuta a prevenire la formazione di cicatrici!